Tu sei qui

Che cos'è la spesa per gli oneri di sistema e come è cambiata dal 2017?

Attiva le tue utenze

010.848.01.61

La lettura delle bollette di luce e gas può essere spesso complicata, soprattutto perchè le voci presenti sono numerose. Per quale motivo vengono addebitati gli oneri di sistema?
La recente riforma della tariffa ha cambiato questa spesa a partire da gennaio 2017, scopri se nel tuo caso la bolletta è aumentata.


Gli oneri di sistema nella bolletta di luce e gas

Prendendo in esame la bolletta del gas naturale e dell'energia elettrica, vediamo che il costo totale è formato da quattro componenti principali:

Gli oneri di sistema sono sempre presenti nella fattura sia in quella della luce che in quella del gas. Il costo viene stabilito periodicamente dall’Autorità ed è uguale da un fornitore all'altro.
Il fornitore infatti applica al cliente questa spesa in base alle indicazioni dell'Autorità ma non può modificarne il prezzo. Quindi oltre alle imposte, accise e IVA, ogni cliente paga questi altre "tasse" chiamate anche oneri parafiscali, vediamo a cosa sono destinati.

Cosa paghiamo con gli oneri di sistema nella bolletta?

Gli oneri di sistema che il cliente paga in bolletta sono a copertura di diverse attività legate al sistema elettrico e del gas. Gli oneri sono addebitati a tutti i clienti domestici, sia se hanno la residenza o meno nell'abitazione.
Il costo degli oneri di sistema è composto da molte voci, che si differenziano per luce e gas, alcune delle quali applicate solo ad alcune tipologie di clienti.
Nella bolletta il dettaglio di tutti gli oneri non viene descritto, bensì viene solo indicato il totale da pagare.

Ecco nel particolare dove vanno a finire i soldi che tutti paghiamo per gli oneri di sistema.

  • Le componenti della spesa per oneri di sistema dell'energia elettrica sono:
  • A2: oneri nucleari (legati alle attività di smantellamento delle centrali nucleari)
  • A3: incentivi alle fonti rinnovabili
  • A4: agevolazioni per il settore ferroviario
  • A5: ricerca di sistema
  • Ae: agevolazioni alle industrie energivore
  • As: oneri per il bonus elettrico
  • Le componenti della spesa per oneri di sistema del gas sono:
  • RE: interventi per il risparmio energetico e lo sviluppo di fonti rinnovabili
  • RS: qualità dei servizi gas
  • UG1: eventuali conguagli e squilibri del sistema di perequazione
  • UG2: commercializzazione della vendita del gas al dettaglio
  • TAU1: capitale relativi al servizio di distribuzione, commercializzazione e misura
  • TAU3: costi operativi, variabile secondo la suddivisione negli 8 scaglioni tariffari

In realtà l'importo totale degli oneri di sistema è molto più consistente nella bolletta della luce rispetto a quella del gas.

I finanziamenti sono destinati anche a piccole aziende elettriche che operano sulle isole minori e alle imprese distributrici con meno di 5.000 clienti, a interventi per la promozione dell'efficienza energetica negli usi finali; e per Misure di Compensazione Territoriale in favore dei siti che ospitano centrali nucleari e impianti del ciclo del combustibile nucleare.

...

Come sono cambiati gli oneri di sistema nella bolletta della luce dal 2017?

Già da qualche anno è in corso il graduale processo per modificare il sistema della tariffa elettrica in Italia, che risale agli anni settanta. Il cambiamento, deciso dall'Autorità, riguarda sia la spesa per il trasporto sia gli oneri di sistema. Questi da gennaio 2017 vengono definiti in maniera diversa tra clienti domestici residenti e non.
Gli oneri di sistema vengono applicati:

  • ai clienti residenti tutti in quota energia
  • ai non residenti sia in quota fissa sia in quota energia

La differenza è che la quota energia viene pagata in € al kWh, cioè in base all'effettivo consumo effettuato dal cliente. Al contrario gli utenti che non hanno la residenza in quell'abitazione pagheranno una parte di oneri di sistema nella quota fissa, in euro al mese, e una parte nella quota variabile, in euro a kWh.
Per capire meglio la differenza in termini economici abbiamo considerato 3 casi pratici:

  1. Caso 1 - Famiglia classica - uso residente
    • Consumi pari a 2700 kWh all’anno
    • 3 kW di potenza impegnata
  2. Caso 2 - Casa vacanza con uso stagionale - uso non residente
    • Consumi pari a 800 kWh all’anno
    • 3 kW di potenza impegnata
  3. Caso 3 - La famiglia allargata o con tutto elettrico - uso residente
    • Consumi pari a 5000 kWh all’anno
    • 4,5 kW di potenza impegnata

Per questi 3 casi abbiamo calcolato gli oneri di sistema addebitati nel 2016 e nel 2017 in seguito alla nuova riforma della tariffa.

Differenza degli oneri di sistema tra 2016 e 2017

  Quota fissa Quota variabile Totale oneri di sistema Differenza 2016-2017
2016 2017 2016 2017 2016 2017
Caso 1 - Famiglia classica 1,2 0,6 131,7 105,7 132,9 106,4 -26
Caso 2 - Casa vacanza con uso stagionale 1,2 135,6 68,2 22,6 69,4 158,3 +88
Caso 3 - La famiglia allargata o con tutto elettrico 1,9 0,9 426,2 245,8 428,1 246,7 -181

Fonte: elaborazione su dati AEEGSI

Dai valori indicati nella tabella qui sopra è facile notare che la differenza sostanziale è per le utenze che non hanno la residenza. A questa tipologia di clienti da gennaio viene applicata una quota fissa per gli oneri di sistema molto consistente, che contrasta in minima parte la diminuzione di quella variabile.

In generale la riforma della tariffa progressiva tende a portare un beneficio agli utenti con consumi più elevati, che abbiano optato per sistemi elettrici alternativi, come le pompe di calore o l'auto elettrica.
E' da specificare che anche gli oneri di distribuzione e gestione del contatore sono stati modificati con la riforma.

Assicurati di non pagare troppo in bolletta: falla analizzare!

...

Dove trovo gli oneri di sistema nella bolletta?

Nel nuovo modello della bolletta 2.0 in genere nella prima pagina trovi un'immagine grafica che riassume il totale della bolletta scomposto nelle varie quote.
Le voci che compongono il prezzo dell'energia elettrica sono facilmente identificabili in bolletta, come si può vedere nell'immagine qui sotto. In questa sezione, intitolata "riepilogo costi o voci di spesa" oppure "sintesi importi fatturati" puoi vedere a quanto ammonta la spesa per gli oneri di sistema nella tua bolletta.
Nell'immagine, il grafico a torta spiega in modo dettagliato la composizione della bolletta, rappresentando una attenta suddivisione tra le voci che la compongono.