Tu sei qui

Come si fa lettura del contatore dell'energia elettrica di Acea?

Cambia fornitore e invia facilmente via email le letture!
Chiama lo 010.848.01.61 (costo chiamata nazionale), attivo  .

Stanco dei conguagli? Fai l'autolettura!

Ti è arrivata l'ennesima bolletta di conguaglio e ti chiedi il perchè? Vuoi sapere come evitare queste brutte sorprese?

A Roma spesso arrivano bollette dell'energia elettrica con i consumi stimati.
Quante persone hanno provato a leggere il contatore Acea e quante hanno capito come fare l'autolettura?
Ecco una pratica guida che ti aiuta a leggere passo dopo passo il contatore, a capire ed a comunicare la lettura eseguita.

L'autolettura: cos'è e come funziona

Il contatore elettronico consente la telelettura, con la quale non è più necessario l'appuntamento del tecnico a casa bensì i consumi possono essere letti a distanza. In caso di contatore elettronico già attivato, l'Autorità ha stabilito che la lettura dovrebbe avvenire almeno una volta al mese se la potenza disponibile è inferiore a 16,5 kW (in pratica per tutti i clienti domestici). Purtroppo a volte questo non succede e l'autolettura è proprio il servizio che ci può aiutare a mantenere la bolletta più precisa ed aggiornare regolarmente i consumi che abbiamo realizzato.

L'autolettura permette di mantenere la bolletta in linea con i tuoi consumi reali di energia elettrica.

La lettura viene effettuata dal distributore locale che gestisce il contatore e non dal fornitore con cui hai stipulato il contratto e a cui paghi la bolletta. Quando si effettua un cambio di fornitore il distributore non cambia ma rimane sempre il medesimo. Il distributore quindi trasmette al fornitore, con la stessa frequenza della lettura, i dati dei consumi per poter emettere la fattura.

Chi può fare l'autolettura?

Con Acea tutti i clienti hanno la possibilità di comunicare l'autolettura, sia se hai un contratto nel Servizio di Maggior Tutela sia nel mercato libero. La lettura è diversa nel caso tu abbia il contatore elettronico con il display oppure il vecchio contatore tradizionale con la rotellina che gira.

La lettura del contatore elettronico Acea

La lettura del contatore dell'Acea non è così immediata ma con queste indicazioni sarà molto più semplice. Il contatore ha un display ed immediatamente sotto un bottone grigio che devi premere ripetutamente per far comparire in successione tutti i dati registrati.
Il contatore elettronico (modello Lennt) è in grado di visualizzare in sequenza i seguenti dati:

  1. Data e ora corrente
  2. Matricola del contatore
  3. Il numero utente (diverso dal codice POD)
  4. Ora corrente e Potenza disponibile ( = potenza impegnata + 10%)
    esempio: Pdis= 3,3 kW
  5. Energia attiva, il totale dell'energia consumata in kWh dall'installazione del contatore
    A + = 01234567
  6. Energia ceduta alla rete in caso di produzione di energia (es. pannelli fotovoltaici)
    A - = 01234567
  7. Energia reattiva, in successione Q1,  Q2,  Q3  e  Q4 in kvarh
    Reattiva induttiva e capacitiva (assorbita e prodotta). Niente paura, per gli utenti domestici (Potenza inferiore a 16,5 kW) questa energia non viene misurata.
  8. Energia attiva, ripartizione en. consumata: A1+,   A2+,   A3+  e  A4+  in kWh
    Possono essere indicati anche con A+ (T1), A+ (T2), A+ (T3) e A+ (T4)
    Esempio:  A + (T1) = 01234567   è il consumo in fascia F1
    La fascia in corso è indicata da un asterisco prima della A
  9. Ora corrente e Potenza attuale, la potenza media assorbita dall'impianto nell'ultimo minuto, in kW
    PA + = 02,50 kW

Con il contatore gestito per fasce la somma dei quattro termini di ripartizione dell'energia attiva A1+, A2+, A3+ e A4+ (n. 8 dell'elenco) coincide con A+ (n. 5 dell'elenco).
Questi sono tutti i dati che compaiono sul display del contatore dell'Acea ma come puoi ben immaginare non dobbiamo comunicarglieli tutti, sono 15 numeri!
Vediamo ora quali sono i valori che devi appuntare e poi inviare all'Acea.

Come fare l'autolettura del contatore elettronico Acea

Controlla in bolletta se il contatore è monorario o per fasce

Il contatore elettronico può essere di due tipi:

  • Gestito per fasce quando rileva le fasce F1, F2 e F3
  • Monorario quando non è programmato per la rilevazione dei consumi distinti nelle fasce F1, F2 e F3

Per sapere questa informazione puoi andare a vedere nella prima pagina della bolletta Acea, sulla sinistra nel riquadro "Dati fornitura" alla voce "Tipologia di contatore" viene indicato se questo è monorario (EM) o gestito per fasce (EF) come nell'immagine accanto.

Hai difficoltà a capire la bolletta?
Ti aiutiamo noi. Scrivi a bolletta@luce-gas.it allegando una foto o una copia della bolletta. Analizziamo il tuo profilo e calcoliamo l'eventuale risparmio con una tariffa più conveniente.

Contatore elettronico gestito per fasce

Se hai un contatore gestito per fasce dovrai comunicare ad Acea 5 numeri, da leggere sul contatore premendo il pulsante ripetutamente.
Dopo 10 secondi di inattività, se non premi nuovamente il tasto grigio, il display si spegne.

Quando prendi nota dei valori, ricorda sempre di escludere gli "0" iniziali ed i numeri dopo la virgola.

  • Le 5 voci da comunicare per l'autolettura con Acea sono:
  • A+  Premi 5 volte il pulsante
  • A1+  Premi 11 volte il pulsante *
  • A2+  Premi12 volte il pulsante *
  • A3+  Premi 13 volte il pulsante *
  • A4+  Premi 14 volte il pulsante *

* Questi numeri possono essere mostrati rispettivamente con A+ (T1), A+ (T2), A+ (T3) e A+ (T4).

Se le indicazioni di A+ 1, 2 e 3 risultano pari a zero, devi comunicare solo il numero di A+, corrispondente al totale dei consumi, come descritto nel successivo paragrafo.

Contatore elettronico monorario

Qualora abbiate una tariffa monoraria, il campo A+ coincide con il campo A+ (T4). In questo caso devi comunicare solo il numero di A+.

Se il contatore è monorario, premi 5 volte il tasto grigio e scrivi il valore di A+, escludendo gli "0" iniziali ed i numeri dopo la virgola.

Contatore tradizionale

L'autolettura del contatore tradizionale

Se nella tua abitazione è presente ancora il vecchio contatore tradizionale, la lettura è molto semplice. Devi comunicare il numero visualizzato nel totalizzatore, così come nell'immagine qui accanto, che coincide con il numero prima di "kWh".

Con il contatore tradizionale devi indicare tutte le cifre che leggi ad esclusione degli "0" (zero) iniziali e dei numeri decimali, cioè quelli dopo la virgola, che a volte sono nelle caselle rosse.

Quando comunicare l'autolettura ad Acea

Ti consigliamo di leggere nelle ultime pagine della bolletta le "Comunicazioni ai clienti", dove nel paragrafo Autolettura trovi tutte le indicazioni utili.
In genere puoi comunicare l'autolettura nei 10 giorni precedenti la data prevista per l'emissione della fattura.

Come comunicare l'autolettura ad Acea: i contatti

Acea mette a disposizione diversi canali attraverso i quali puoi comunicare l'autolettura in qualsiasi momento della giornata.

  1. Tramite il web sul sito internet link previa registrazione
  2. Chiamando il call center al numero verde:
    • Servizio di Maggior Tutela
      • da rete fissa 800.199.900 (gratuito e attivo 24 h 24, 7 giorni su 7)
      • da cellulare 06.456.982.50
    • Mercato libero
      • da rete fissa 800.130.334 (gratuito e attivo 24 h 24, 7 giorni su 7)
      • da cellulare 06.456.982.45
  3. Attraverso la App, da scaricare gratuitamente, previa registrazione sul sito

Commenti