Tu sei qui

Gruppo d'acquisto di energia

L'unione fa la forza... e il risparmio!

Più alti sono i consumi, più basso è il prezzo unitario dell'energia elettrica ed del gas, ossia gli euro a kWh di elettricità e gli euro per metro cubo di gas.
Questo deriva dalle cosidette economie di scala che determinano una riduzione del costo unitario con il crescere delle quantità.
Per l'elettricità e il gas, le aziende particolarmente energivore riescono ad ottenere i migliori prezzi grazie agli importanti volumi acquisiti. E' per dare l'opportunità a clienti domestici di approfittare di questi sconti sui volumi che sono nati i cosiddetti gruppi d'acquisto.

Cos'è un gruppo d'acquisto?

Un gruppo d'acquisto è costituito da un insieme di consumatori che compra lo stesso tipo di merce all'ingrosso, ossia direttamente dal produttore. Tra le famiglie questi gruppi sono molto diffusi per l'acquisto di alimenti, per i quali si cercano prodotti genuini da piccoli agricoltori ed allevatori, spesso anche da coltivazioni biologiche.
In questo modo, date le maggiori quantità e bypassando le vie intermedie come i negozi, che fanno lievitare il prezzo, si riesce ad acquistare il cibo ad un costo inferioreE perchè non fare la stessa cosa con l'energia?

In effetti per le aziende, per le quali l'energia è un costo che si cerca sempre di abbattere, tali iniziative sono molto frequenti anche attraverso i consorzi, che offrono appunto questo servizio.

Il meccanismo è semplice: più sono i consumatori che aderiscono al gruppo, più forte è il potere contrattuale d'acquisto.
In fase di definizione del contratto di fornitura, i consumatori potranno essere alla pari di una grande azienda energivora!

I gruppi d'acquisto di energia in Europa

Già da qualche anno in diversi paesi d'Europa sono nati i gruppi d'acquisto. In generale organizzati da associazioni di consumatori, hanno riscosso notevole successo! L'esperienza in Olanda ad esempio, è stata ripetuta e negli ultimi tre anni ci sono state ben 8 edizioni!
Di seguito è possibile consultare l'elenco delle iniziative proposte in Europa, con i risultati ottenuti sia in termini di switch (numero cambi fornitore) che di risparmio medio annuo. L'opportunità offerta è sicuramente interessante ed il gioco per una volta è nelle mani dei consumatori!

Anno Organizzazione Durata iniziativa Pre-adesioni Switch Risparmio medio annuo
2013         4 mesi 260.584 n.d. 269 € dual fuel
       4 mesi 142.491 n.d. 124 € solo gas
     3 mesi
per edizione
141.709
(2 edizioni)
n.d. 392 € dual fuel
     4 mesi 477.736 27.300
(5% pre-ad.)
51 € solo luce
   4 mesi 140.000 33.000
(24% pre-ad.)
100 € solo luce
250 € dual fuel
     6 mesi 196.000 40.000
(20% pre-ad.)
40 € solo luce
150 € solo gas
     4 mesi 587.080 40.000
(6,8 % pre-ad.)
30 € solo luce
       6 mesi
(in 3 contee)
30.898 2.700
(8,7 % pre-ad.)
180 £ dual fuel
2012    4 mesi 151.586 46.518
(31% pre-ad.)
435 € dual fuel
130 € solo luce
      4 mesi 235.000 37.000
(16% pre-ad.)
223 £ dual fuel
    3 mesi per edizione 308.508
(3 edizioni)
110.186
(35% pre-ad.)
308 € dual fuel
   4 mesi
per edizione
51.100 14.200
(28% pre-ad.)
259 € dual fuel
2011     4 mesi
per edizione
135.227 (totale 2 edizioni) 58.294
(43% pre-ad.)
305 € dual fuel
TOTALE 2.857.919 409.198  

Fonte: Scenario europeo dei gruppi d'acquisto energia in Europa dal 2011 al 2013, 17 feb 2014 -sito web: altroconsumo.it

I gruppi d'acquisto di energia in Italia

Le iniziative di gruppi d'acquisto per la luce e il gas sono ancora poche in Italia ma si stanno sviluppando.

  • Il primo e più noto esempio, è l'operazione "Abbassa la bolletta" di Altroconsumo, di cui la seconda edizione si è conclusa a fine 2014, con un risparmio stimato a 135 € per le 11.000 famiglie che ci hanno aderito.
  • L'AGSM propone un'offerta di energia elettrica e di gas rivolta specialmente ai gruppi di consumatori, con una soglia a 50 utenze.
Vuoi aggiungere un'iniziativa di gruppi di acquisto che non abbiamo inserito?
Conttataci

Come funziona un gruppo d'acquisto?

La formazione di un gruppo d'acquisto è un processo articolato.

  1. L'organizzatore mette in piedi l'operazione e la pubblicizza
  2. Ogni partecipante si registra, spesso online su un portale dedicato gestito dall'organizzatore
  3. Per l'energia elettrica ed il gas, solitamente viene indetta un'asta tra i fornitori per individuare l'offerta economica migliore
  4. L'offerta migliore viene comunicata ai partecipanti che, in generale, sono liberi di compiere o meno la sottoscrizione.

Tutto il processo ovviamente è garantito dall'organizzatore che verifica anche le condizioni contrattuali oltre a quelle economiche, per evitare spiacevoli sorprese.

Il più delle volte l'adesione è gratuita e non vincolante, nessuno sarà costretto a cambiare fornitore qualora non fosse più interessato alla proposta.

Commenti