Tu sei qui

Diritto di ripensamento

Ci stai ripensando? Ne hai il diritto!

Nel caso in cui hai sottoscritto un contratto di fornitura di luce o gas, ma ti sei accorto che un'altra offerta è più conveniente o semplicemente ti sei pentito della scelta fatta, niente panico, hai il diritto di cancellare il contratto entro 14 giorni!

Per tutelare i consumatori è istituito il diritto di ripensamento, che consiste nella facoltà da parte del consumatore di recedere il contratto senza oneri, estinguendone tutte le obbligazioni che ne derivano.

Quando si può esercitare

Il diritto di ripensamento per l'energia elettrica ed il gas si può esercitare nel caso in cui il cliente ha concluso il contratto fuori dalla sede o dagli uffici commerciali del nuovo fornitore. Ad esempio è possibile quando il contratto è stato stipulato nelle seguenti situazioni:

  • in casa propria
  • in un centro commerciale
  • a distanza via telefono
  • a distanza via internet

In ogni caso prima della conclusione del contratto i fornitori sono tenuti a dare al cliente in forma cartacea o in formato PDF una copia integrale del contratto firmato o la conferma del contratto stesso che consenta al consumatore di conservare le informazioni (anche con una mail). Anche per i contratti che si concludono per telefono, l'offerta deve essere confermata al cliente che sarà vincolato solo dopo averla firmata o comunque accettata secondo quanto previsto dal Codice del consumo.

Quando e come presentare la comunicazione

Il termine perentorio dei 14 giorni del diritto di ripensamento parte dal giorno in cui si è ricevuta la copia del contratto, e quindi dal giorno stesso, se l'agente commerciale ha consegnato la sua copia a mano. Nel caso in cui abbiate sottoscritto un contratto di luce o gas a distanza (via telefono o via internet), il termine parte dalla data in cui il cliente riceve per posta la copia scritta delle condizioni contrattuali.
Nei 14 giorni a disposizione devi comunicare in forma scritta, tramite raccomandata a/r, al nuovo fornitore la tua decisione di voler rinunciare alla proposta sottoscritta e quindi di voler rimanere con l'attuale fornitore.

Vuoi inviare una raccomandata rapidamente senza recarti all'ufficio postale?
Compila e manda la tua raccomandata online
Servizio a pagamento offerto da letterasenzabusta.com

Novità a tutela del consumatore da giugno 2014

Da giugno 2014, i clienti domestici hanno una tutela maggiore. Le novità riguardano tutti i contratti, anche quelli conclusi a distanza, in particolari i clienti:

  • dovranno ricevere maggiori informazioni pre-contrattuali dal fornitore
  • avranno 14 giorni per esercitare il diritto di ripensamento e non più 10
  • potranno accelerare il cambio di fornitore rinunciando al periodo di ripensamento

La cosa importante da sapere...
...è che nessun passaggio è irreversibile! Puoi sempre decidere di cambiare fornitore in ogni momento o di tornare al mercato tutelato, in virtù del diritto di recesso.

Commenti