Tu sei qui

La cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA) gestisce gli oneri generali di sistema

Cambia fornitore e risparmia

010.848.01.61

La cassa per i servizi energetici e ambientali (ex cassa conguaglio per il settore elettrico - CCSE) è un ente pubblico che si occupa della riscossione di alcuni oneri che tutti gli italiani pagano attraverso le bollette della luce e del gas.


Un po' di storia della cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA)

La cassa è stata istituita nel 1961, quando sono state unificate le tariffe elettriche in Italia, con il compito di compensare le perdite delle imprese più piccole causate proprio dall'unificazione delle tariffe.
Nel 1974 l'ente prende il nome di "cassa conguaglio per il settore elettrico" sempre con lo scopo di erogare un sussidio alle imprese in difficoltà che si trovavano in particolari condizioni. Con la crisi di quel periodo il prezzo degli oli combustibili era aumentato ed alcune imprese minori si erano trovate costrette a vendere energia ad un prezzo inferiore ai loro costi. Lo scopo del sussidio era quello di evitare un iniquo aumento dei prezzi a danno dei consumatori interessati.

Con il tempo le attività attribuite alla cassa sono state ampliate anche negli altri settori della produzione, trasmissione, distribuzione e vendita di energia elettrica e gas. Inoltre dal 2012 la cassa ricopre un ruolo, seppur limitato, anche nell'ambito del Servizio Idrico Integrato.

Con la legge di stabilità del 2016 la cassa assume l'attuale denominazione: cassa per i servizi energetici e ambientali, e la natura giuridica di ente pubblico economico.

Le attività della cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA)

Le attività principali che effettua la CSEA sono le seguenti:

1. Riscossione delle componenti tariffarie

La cassa per i servizi energetici opera nei settori dell'energia elettrica, del gas e idrico e offre servizi per il consumatore e supporto alla regolazione.

L'attività cardine è quella della riscossione e della gestione economica delle componenti tariffarie dai fornitori di luce e gas.

Tutti gli italiani pagano nelle bollette dei contributi, stabiliti dall'Autorità per l'energia e il gas, che, attraverso la cassa, andranno a favore di operatori e aziende attive in alcuni settori che secondo lo Stato devono essere incentivati.
La cassa ha il compito di incassare e gestire il flusso di denaro relativo a questi oneri, che viene raccolto in conti di gestione (53 conti nel 2015). Il gettito principale è costituito dagli oneri generali di sistema, presenti in tutte le bollette.

2. Servizi per il consumatore

La cassa ha inoltre il compito di svolgere le attività istruttorie e di erogazione del bonus sociale elettrico e gas. Queste agevolazioni prevedono uno sconto sulla bolletta e sono destinate ai clienti domestici che si trovano in situazioni di disagio economico oppure in gravi condizioni di salute.
Un altro specifico conto che gestisce la CSEA, il Conto Progetti Consumatori, raccoglie gli importi provenienti dalle sanzioni decise dall'Autorità e pagate dalle imprese, con il fine di promuovere il finanziamento di progetti a vantaggio dei consumatori.

3. Accertamenti e Istruttorie

La CSEA svolge inoltre altre attività di ispezione per accertamenti di natura amministrativa, tecnica, contabile e gestionale dei soggetti coinvolti. La cassa può procedere agli accertamenti amministrativi attraverso sopralluoghi di impianti e verifica della documentazione delle società.

Quali sono le componenti della bolletta che gestisce la cassa per i servizi energetici e ambientali?

La perequazione

Questo termine indica una componente a volte presente nelle bollette di luce e gas, che serve a equilibrare i maggiori ricavi realizzati oppure i minori costi sostenuti dalle società di distribuzione o vendita per alcuni servizi offerti.
Gli scostamenti nei maggiori ricavi o minori costi sono non dipendenti dall'efficienza delle società ma da fattori esterni. La componente relativa presente solo nella bolletta della luce del mercato tutelato è chiamata PPE.
Le attività in quest'ambito sono:

  • la Distribuzione e misura e la Vendita (approvviggionamento e il dispacciamento) nel settore elettrico
  • la Distribuzione e misura, il Trasporto e lo Stoccaggio nel settore del gas

Assicurati di non pagare troppo in bolletta: falle fare un check-up!

...

Gli oneri di sistema per l'energia elettrica

Gli oneri di sistema vengono pagati da tutti i clienti finali, con l'eccezione di alcune voci per coloro che usufruiscono del bonus sociale elettrico. L'importo di tali componenti viene stabilito dall'Autorità e non cambia da un foritore all'altro. Nella bolletta della luce questi oneri non vengono descritti nel dettaglio come nell'elenco qui sotto.

  • Gli oneri generali di sistema sono divisi nelle seguenti componenti:
  • A2 per lo smantellamento delle centrali elettronucleari dismesse
    La SOGIN è la società che ha il compito di svolgere queste attività
  • A3 per gli incentivi alla produzione da fonti rinnovabili e assimilate
    Copre gli oneri a carico del GSE che gestisce tali incentivi 
  • A4 per le tariffe speciali per le Ferrovie dello Stato
    La Rete Ferroviaria Italiana paga un corrispettivo ridotto per l'energia elettrica e non paga gli oneri
  • A5 per il finanziamento per ricerca e sviluppo
    Fondo dedicato all'innovazione tecnologica per il settore elettrico
  • As per il finanziamento dei regimi tariffari speciali e degli oneri per il bonus elettrico
    Per la riduzione dei costi a favore di consumatori in disagio economico
  • Ae per il finanziamento delle agevolazioni per le industrie manifatturiere ad alto consumo di energia
  • UC4 per le compensazioni per le imprese elettriche minori
  • UC7 per la promozione dell'efficienza energetica
    Per la realizzazione degli interventi di efficienza energetica negli usi finali
  • MCT per le compensazioni territoriali agli enti locali con impianti nucleari
    Compensi destinati ai siti che ospitano centrali nucleari e impianti per il ciclo del combustibile nucleare

Nel grafico qui sotto puoi notare come la parte maggiore degli oneri che paghiamo in bolletta è costituito dalla componente A3, destinata agli incentivi per le fonti rinnovabili e assimilate.

 

Fonte: Autorità per l'energia e il gas - Relazione annuale 2016

Gli oneri di sistema per il gas

Rispetto agli oneri applicati nella bolletta dell'energia elettrica, gli oneri generali per il gas sono di importo decisamente inferiore. Le attività che vanno a coprire questi contributi sono di interesse generale per il sistema gas.
In particolare le principali componenti degli oneri di sistema per il gas sono:

  • RS per la qualità del servizio del gas
  • UG1: per squilibri di perequazione per la distribuzione del gas
  • GS - GST per le agevolazioni tariffarie bonus gas
  • RE - RET a sostegno della realizzazione di reti di teleriscaldamento

I contatti della cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA)

Via Cesare Beccaria n° 94/96
00196 - Roma

Telefono centralino:  0632101310
Fax:  0636006264
Email: ccse@pec.csea.it,  info@pec.csea.it

Commenti