Tu sei qui

L'andamento del prezzo della luce e del gas nel 2016 e 2017

Offerte luce e gas

010.848.01.61

Il prezzo del mercato all'ingrosso si riflette sulle tariffe del mercato e conoscere il suo andamento è utile per capire se possiamo davvero risparmiare con un'offerta aggiornata ad oggi.
Scopri l'evoluzione del prezzo dell'energia elettrica e del gas nel 2016 e gli aggiornamenti dei primi mesi del 2017.

prezzo luce gas 2016

In questa pagina trovi un riepilogo del prezzo dell'energia elettrica e del gas per l'anno 2016 e 2017, costantemente aggiornato mese per mese.

Per coloro che sono orientati ad una tariffa a prezzo indicizzato è imprescindibile rimanere sempre aggiornati sul prezzo dell'energia e del gas.

D'altronde anche per scegliere un'offerta a prezzo fisso è importante essere consapevoli dell'andamento in modo tale da bloccare il prezzo in un periodo in cui il suo valore è basso.


Il prezzo di luce e gas per ogni mese del 2017

Nella tabella è indicato il prezzo dell'energia elettrica (PUN), ossia il valore di riferimento del mercato elettrico italiano. Cliccando su ogni mese scopri i dettagli del prezzo della luce per fasce e di quello del gas.

Il prezzo medio dell'energia elettrica nel 2017 mese per mese
Mese Valore €/MWh
gennaio 2017 72,24
febbraio 2017 55,54
marzo 2017 44,46
aprile 2017 42,86
maggio 2017 45,26

Dati aggiornati 11 maggio 2017

Il prezzo di luce e gas per ogni mese del 2016

Il prezzo medio dell'energia elettrica nel 2016 mese per mese
Mese Valore €/MWh
gennaio 2016 46,47
febbraio 2016 36,97
marzo 2016 35,22
aprile 2016 31,99
maggio 2016 34,78
giugno 2016 36,79
luglio 2016 42,85
agosto 2016 37,08
settembre 2016 42,89
ottobre 2016 53,08
novembre 2016 58,33
dicembre 2016 56,44

L'andamento del prezzo dell'energia elettrica nel 2016 e 2017: il PUN

 

Fonte : dati del Gestore dei Mercati Energetici (GME) - Aggiornati al 6 aprile 2017

L'energia elettrica è un prodotto complesso ed il suo prezzo finale varia in base a diversi parametri.
Se consideriamo la spesa per l'energia, ossia la quota che paghiamo per l'acquisto dell'elettricità, possiamo affermare che questa dipende sicuramente dal prezzo del mercato all'ingrosso, cioè dal PUN.

Che cos'è il PUN?Nella borsa elettrica viene negoziato ogni giorno il prezzo delle forniture di energia del giorno successivo, con un prezzo diverso ora per ora e zona per zona. Il PUN è semplicemente la media di questi valori, pesata sui volumi di energia scambiati.

Nel grafico puoi notare l'andamento del PUN per ogni mese del 2016 e del 2017. Negli ultimi mesi del 2016 il prezzo è aumentato, complice lo stop della produzione da nucleare francese. A gennaio 2017 il prezzo ha avuto un balzo in avanti superando i 70 €/MWh, un valore che non si registrava dal lontano 2012. L'intenso freddo della metà del mese che ha investito l'Europa, ha contribuito all'aumento dei prezzi dell'energia sulle più importanti borse elettriche europee, comprese Francia e Germania.

L'andamento del prezzo dell'energia elettrica nel 2016

L'anno scorsco il valore è diminuito dall'inizio dell'anno per poi riprendersi leggermente nei mesi di maggio e giugno. Tra le cause del calo rilevato all'inizio dell'anno ci sono la produzione rinnovabile da eolico, che è aumentata e la scarsa domanda di energia elettrica.

Il PUN ad aprile del 2016 ha toccato il suo minimo storico dall'apertura della borsa elettrica, avvenuta nel 2004, aggiornando il record negativo per il terzo mese consecutivo da gennaio 2016.
La diminuzione è stata del 9,2% rispetto al mese precedente, marzo e del 33,1% su base annua.

Come di consueto a luglio 2016 il PUN ha avuto una ripresa, tornando quasi al valore massimo di gennaio. Tuttavia il PUN registrato è ben lontano dal picco di luglio 2015, quando, complice un caldo torrido, il prezzo aveva raggiunto i 67,8 €/MWh. Dopo la diminuzione fisiologica registrata ad agosto, il PUN ha subito un balzo in avanti, arrivando a quasi 43 €/MWh a settembre. Ad ottobre l'andamento è stato analogo e il PUN è salito ancora fino a 53 €/MWh superando il valore dell'anno scorso.
A novembre il dato del PUN ha raggiunto il massimo dell'anno 2016, pari a 58,3 €/MWh, sempre più alto di quello del 2015, pari a 55 €/MWh.
Negli ultimi mesi del 2016 la fermata non programmata delle centrali nucleari francesi ha sicuramente contribuito all'aumento del prezzo.

In questo periodo nel quale il prezzo dell'energia sta aumentando, potrebbe essere molto conveniente approfittare di un'offerta a prezzo fisso, che blocca il prezzo per 1, 2 o 3 anni. Chiama lo 010.848.01.61   o fatti richiamare gratuitamente per una consulenza di un nostro esperto.

Il prezzo dell'energia elettrica di Enel nel 2016

Come già spiegato il prezzo dell'energia elettrica PUN è il prezzo di riferimento del mercato elettrico.
Enel, così come tutti gli altri fornitori, tengono conto di questo valore per stabilire le offerte il cui prezzo può cambiare anche di mese in mese.

Qual è la differenza tra il PUN e il prezzo in bolletta?La differenza si avvicina al margine di guadagno calcolato da ciascun fornitore per remunerare la sua attività di vendita e gestione del cliente e per questo il prezzo dell'energia (PE) proposto segue di solito l'andamento del PUN.

Questo discorso è valido per le offerte dei fornitori del mercato libero, che liberamente decidono il prezzo ma che comunque devono considerare il prezzo di mercato. In maniera analoga anche il prezzo della tariffa del servizio di maggior tutela subisce variazioni in base al PUN, stabilite ogni tre mesi dall'Autorità per l'energia ed il gas.

...

L'andamento del prezzo del gas nel 2016

Vuoi sapere qual è l'offerta di mercato con il prezzo più conveniente? Chiama lo 010.848.01.61   o fatti richiamare gratuitamente.

Analogamente all'energia elettrica anche il prezzo del gas metano nel mercato all'ingrosso è un indice del prezzo della materia prima gas che i fornitori possono proporre ai clienti finali: il suo andamento si ripercuote inevitabilmente sulle tariffe al metro cubo, sia su quelle del mercato tutelato sia del mercato libero.

Il mercato del gas è articolato in diverse piattaforme, organizzate e gestite dal Gestore dei Mercati Energetici (GME). La maggior parte delle transazioni avvengono al Punto Virtuale di Scambio (PSV), grazie al quale gli operatori abilitati possono acquistare e vendere i quantitativi di gas naturale che poi vengono immessi nella rete nazionale.
Il prezzo del gas al PSV è quindi un indice molto rilevante del mercato all'ingrosso del gas.

 

Fonte : dati Snam

Il prezzo del gas ha naturalmente delle oscillazioni stagionali in base ai consumi, che sono maggiori durante il periodo invernale per via del riscaldamento e che diminuiscono con l'arrivo della stagione calda.
D'altronde il gas viene impiegato anche per la produzione di energia elettrica, che negli ultimi anni ha avuto dei picchi in estate dovuti al condizionamento, e che quindi ha innalzato i consumi di gas.
A livello internazionale il prezzo del gas naturale rimane collegato al prezzo del petrolio, le cui previsioni sono al ribasso per il 2017, nonostante l'aumento di dicembre 2016 dovuto al taglio della produzione deciso dall'OPEC.

Ricordiamo che il prezzo della materia prima gas è solo una parte della bolletta, il cui prezzo finale dipende anche da altre componenti come la spesa per il trasporto del gas, per la gestione del contatore e infine le tasse.

Assicurati di pagare il prezzo dell'energia e del gas più conveniente: fai analizzare la tua bolletta!

check-up bolletta

Commenti