Tu sei qui

Autorità, Acquirente Unico e Servizio Conciliazione clienti energia

La conciliazione è lo strumento di tutela del consumatore nella risoluzione delle controversie con i propri operatori (fornitori e distributori) d'energia elettrica e gas. 

...

Il Servizio Conciliazione clienti energia

A partire dall’aprile 2013, l’AEEGSI ha introdotto il Servizio Conciliazione, gestito da Acquirente Unico per conto dell'Autorità. E’ un servizio gratuito e si svolge interamente on line, in conformità con la normativa europea sull'energia e sulla risoluzione alternativa delle controversie (ADR). 

Quando si può attivare il Servizio di Conciliazione?

E' possibile presentare la richiesta di attivazione del Servizio Conciliazione esclusivamente dopo aver presentato reclamo scritto all'esercente ed aver ricevuto una risposta scritta ritenuta insoddisfacente o non aver ricevuto risposta nei termini stabiliti dall'Autorità (il venditore ha 40 giorni solari per rispondere al reclamo; il distributore ne ha 30).

Quando non si può attivare il Servizio di Conciliazione di Acquirente Unico?

Non è possibile presentare domanda al Servizio Conciliazione quando, per la stessa controversia:

  • sia già stata avviata o conclusa una procedura di fronte all'autorità giudiziaria;
  • sia in corso o sia stata svolta altra procedura di risoluzione alternativa della controversia, anche volontaria e paritetica;
  • sia in corso o sia stata svolta una procedura di reclamo presso lo Sportello, salvo che nella risposta lo Sportello, per tutte le problematiche o solo per alcune di esse, non abbia suggerito al cliente di provare a risolverle utilizzando altre procedure.

Il cliente finale attiva la procedura del Servizio Conciliazione compilando la maschera on line ed allegando i documenti richiesti. Può farlo direttamente oppure può farsi rappresentare da una Associazione dei consumatori. La procedura si conclude in un termine massimo di 90 giorni dalla presentazione della richiesta di attivazione completa di tutti gli allegati.

Quale documentazione è richiesta?

Per l'invio della documentazione necessaria è prevista la previa registrazione telematica che dà accesso alla compilazione del modulo di richiesta, allegando i documenti necessari:

  • Copia documento d'identità valido (obbligatorio)
  • Copia reclamo/richiesta rettifica di fatturazione (obbligatorio)
  • Dichiarazioni del cliente/delegato (obbligatorio)
  • Copia documento d'identità valido del delegato (obbligatorio se presente)
  • Copia delega conferita al delegato (obbligatorio se presente)
  • Risposta dell'Operatore (obbligatoria se ricevuta)
  • Risposta dello Sportello del consumatore (obbligatoria se ricevuta)
  • Ricevuta di presentazione del reclamo/richiesta di rettifica
  • Ulteriori allegati utili, relativi alla controversia

L'invio di tutti i documenti necessari è semplice e veloce. Il tutto tramite click, senza scomodarti da casa. Trovi tutte le informazioni per l'invio dei documenti sul sito Acquirente Unico a questo link

Quando e come termina il procedimento del servizio conciliazione?

Il Servizio Conciliazione può disporre una proroga di 30 giorni al massimo, anche su richiesta del conciliatore nei casi di controversia complessa oppure su richiesta congiunta e motivata delle parti. Se le parti trovano una soluzione per la controversia, sottoscrivono un verbale di accordo che ha valore di transazione ai sensi del codice civile, ossia è a tutti gli effetti un contratto fra le parti stesse. Nel caso in cui non si raggiunga un accordo, la procedura si chiude comunque e la pratica è archiviata con esito negativo.

Puoi scaricare qui la guida per la richiesta di attivazione della Servizio di Conciliazione clienti energia.

Vuoi cambiare il tuo fornitore?
Chiama lo 010.848.01.61 (costo chiamata nazionale), attivo  .