Tu sei qui

Canone Rai: nuovo modulo per la domanda di esenzione

Risparmia sulla bolletta

010.848.01.61

È cambiato il modello di presentazione della dichiarazione sostitutiva per il Canone Rai 2017. Vediamo nello specifico che cosa comportano queste modifiche e come influiranno sugli esenti al pagamento del Canone.

...

Novità sul modulo di esenzione Canone Rai

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il 24 febbraio 2017 il nuovo modello per presentare la domanda di esenzione dal pagamento del Canone Rai.

Numerose sono le novità che comporta questo cambiamento: nella nuova modulistica sono presenti anche le istruzioni aggiornate su come poter pagare il Canone oppure per chiederne l’esclusione. Da gennaio 2017 l’importo da pagare per il Canone Rai è di 90 € (non più 100€), addebitati nelle bollette dell’energia elettrica in dieci rate mensili da 9 € ognuna.

Sei in possesso del vecchio modulo per l'esenzione? È ancora possibile presentare la domanda per l’esenzione dal pagamento del Canone Rai con il vecchio modulo, ma solamente per i primi 60 giorni dall’approvazione e dalla pubblicazione del nuovo modello (quindi fino al 25 aprile 2017).

Il Canone Rai è un contributo che deve essere versato da coloro che sono gli intestatari di una fattura di energia elettrica e hanno un contratto come clienti domestici residenti. Il Canone si paga solamente sulla prima casa e, come dicevamo, viene addebitato nella bolletta della luce. Ma chi ne può essere esentato dal pagamento?

  • Chi non possiede la televisione in casa
  • Over 75 con un reddito inferiore a 8.000€
  • Rivenditori e riparatori tv
  • Militari delle Forze Armate Italiane e delle Forze Nato
  • Diplomatici e consiglieri di Paesi che esonerano dal Canone i colleghi italiani all’estero
  • Proprietari di imbarcazioni con un televisore a bordo

Se fai parte di una delle categorie soprastanti, dovrai metterti in contatto con l’Agenzia delle Entrate e presentare il nuovo modello di esenzione Canone Rai 2017, scaricabile anche dal sito dell’Agenzia delle Entrate e dal portale Rai. Come specificato dall’Agenzia delle Entrate, il modello di esenzione deve essere utilizzato per presentare le seguenti tipologie di dichiarazioni:

  • Dichiarazione sostitutiva (cioè la dichiarazione presentata dal cittadino, sotto la sua responsabilità, che sostituisce i tradizionali certificati emessi dalle ammonistrazioni pubbliche) di non detenzione di un apparecchio TV (quadro A)
  • Dichiarazione sostitutiva di non detenzione di un ulteriore apparecchio televisivo oltre a quello per il quale è stata presentata la domanda di esenzione (quadro A)
  • Dichiarazione sostitutiva che il Canone non deve essere addebitato in nessuna delle utenze elettriche intestate al dichiarante (quadro B)
  • Dichiarazione sostitutiva del venir meno dei presupposti di una dichiarazione sostitutiva precedentemente presentata (quadro C): ad esempio nel caso in cui si decide acquistare una televisione

Quali novità ha comportato il nuovo modulo per l’esenzione?

...

Nel nuovo modello saranno presenti una serie di novità importanti, che ti elenchiamo qui sotto:

  1. Possibilità di indicare la data a decorrere dalla quale sussiste il presupposto contenuto nella dichiarazione ai fini della cessazione del pagamento del Canone
  2. Introduzione di un nuovo quadro separato, chiamato quadro “C”, per comunicare la variazione dei dati presentati precedentemente dal cliente
  3. Dichiarazione sostitutiva per fare domanda di esenzione dal pagamento del Canone Rai potrà essere presentata ogni giorno dell’anno

La dichiarazione dovrà essere presentata dal cliente che richiede l’esonero dal Canone Rai, oppure da un suo delegato, tramite l’applicazione web del sito dell’Agenzia delle Entrate oppure avvalendosi di un professionista abilitato ai sensi dell’articolo 3, del DPR 322/1998. La dichiarazione di esenzione si considera presentata dalla data che risulta sulla ricevuta rilasciata dall’Agenzia delle Entrate in via telematica (se è stata inviata la documentazione via web), oppure dalla data di che risulta dal timbro postale, se la richiesta di esenzione è stata presentata via posta.

Non perderti i nostri articoli!

Iscriviti alla Newsletter per ricevere aggiornamenti sul mondo dell'energia e rimani in contatto seguendoci sulla pagina Facebook!

Expert's name

Commenti