Tu sei qui

Energia, dal 2017 Tutela Simile per sperimentare mercato libero

Per abituare il consumatore alle tariffe del mercato libero (la completa liberalizzazione avverrà nel 2018) l'Autorità per l'energia, da gennaio 2017, lancerà l'offerta Tutela Simile: sarà una tariffa standard da sottoscrivere solo via web.

Il conto alla rovescia è iniziato per la completa liberalizzazione del mercato dell'energia in Italia. Nel 2018 il servizio di maggior tutela cesserà per lasciare il posto solo al mercato libero, ossia a un mercato in cui fornitori di luce e gas sono liberi di definire il prezzo e le condizioni di acquisto e allo stesso tempo i clienti sono liberi di scegliere le tariffe più convenienti e più adatte alle proprie esigenze. E per traghettare i consumatori da questo passaggio all'altro l'Autorità per l'Energia ha deciso di lanciare dall'inizio del prossimo anno l'offerta Tutela Simile per i clienti del mercato tutelato della luce.

  • I vantaggi del mercato libero:
  • I consumatori sono liberi di scegliere la tariffa più economica tra le tante offerte.
  • La concorrenza tra i fornitori garantisce servizi migliori e prezzi più bassi.
...

Che cos'è la Tutela Simile?

Che cos'è l'offerta Tutela Simile?

L'offerta di Tutela Simile per le forniture di energia elettrica di famiglie e piccole imprese partirà da gennaio 2017

  • Sarà "simile" a una tariffa del mercato libero.
  • Può essere sottoscritta in modo facoltativo.
  • Si attiva e si gestisce solo via web collegandosi al portale gestito dall’Acquirente unico senza costi di intermediazione o di vendita a distanza.
  • Sarà sorvegliata dall'Autorità per l'energia.
  • Riservata ai clienti di minore dimensione attualmente nel mercato tutelato, clienti residenziali e piccole imprese

L'obiettivo è far abituare il cliente ad acquistare online l’energia elettrica così come oggi compra un libro su internet. La Tutela Simile prenderà "a braccetto" il consumatore e lo condurrà dal servizio di maggior tutela al mercato libero.

Semplicità e trasparenza garantite dall'Autorità

Non tutti i fornitori potranno offrire l'offerta Tutela Simile tramite il portale istituzionale. Infatti, l'Autorità ha previsto vincoli da rispettare da parte dei venditori:

  • criteri di solidità finanziaria ed economica,
  • criteri di buon funzionamento operativo, ossia la capacità a gestire correttamente i processi legati alla vendita di energia (per esempio la fatturazione e il servizio clienti)
  • criteri di onorabilità, per impedire ai fornitori noti per le loro pratiche commerciali scorrette di approfittare del dispositivo Tutela Simile

Che fine farà il mercato tutelato?

Con il completamento della liberalizzazione del settore energia e gas tutti i consumatori dovranno sottoscrivere le tariffe del nuovo mercato, anche chi oggi è un cliente del regime tutelato (in Italia sono circa 20 milioni). Una guida sicura per orientarsi e risparmiare è informarsi sulla rete e confrontare le offerte di tutti i fornitori.

Confronta le offerte di luce e gas!

...

Commenti