Tu sei qui

Il contatore dell'acqua

Il contatore dell'acqua è il dispositivo presente in tutte le case necessario a misurare i consumi di acqua per poi conteggiare il relativo addebito in bolletta.
Qui trovi tutte le informazioni utili per capire come funziona il contatore, dov'è installato e come fare quando è rotto.

contatore acqua

Il contatore dell'acqua

Il contatore dell'acqua è obbligatorio per qualsiasi fornitura idrica, sia negli appartamenti di un condominio sia nelle case singole indipendenti.
E' un apparecchio molto semplice che permette il conteggio del consumo dell'acqua effettuato dall'utenza. Sul suo display, meccanico o digitale, è possibile leggere il consumo indicato in metri cubi (m3) oppure più raramente in litri (l).

Il contatore dell'acqua viene installato dalla società che gestisce il servizio idrico, internamente all'edificio oppure al suo esterno in una nicchia o pozzetto.


Come funziona il contatore dell'acqua?

Il funzionamento del contatore dell'acqua è molto semplice, il flusso dell'acqua che passa incide su una turbina radiale all'interno del contatore. In parole più semplici, la turbina non è altro che una rotella con delle palette che gira grazie alla circolazione dell'acqua. La velocità di rotazione è proporzionale alla portata di acqua: più la turbina gira velocemente maggiore è il volume dell'acqua che scorre.
La turbina aziona poi un dispositivo interno che attraverso degli ingranaggi fa girare l'orologeria, ovvero i numeri che ruotano indicando il consumo.

contatore acqua elettronico

Il contatore dell'acqua elettronico

Esistono diverse tipologie di modello per i contatori dell'acqua: a getto singolo o multiplo, a lancetta, meccanici o elettronici. I contatori a getto multiplo, distribuiscono il getto sulla turbina in più punti attraverso delle condotte simmetriche limitando l'usura del meccanismo rispetto a quello con il getto singolo.
Quelli elettronici sono i modelli che hanno un display digitale per la lettura dei consumi, come puoi notare nell'immagine qui accanto.
Scopri come fare l'autolettura del contatore dell'acqua.

Il dispositivo mostra quindi il consumo che può essere espresso in metri cubi o in casi più rari in litri. I contatori vengono poi classificati in base alla loro portata nominale, ossia alla quantità di acqua con la quale in contatore offre la prestazione più precisa.

Serve una mano con il trasloco?
...
Confronta gratis 5 preventivi di ditte di trasloco.
Non affidarti al primo che capita. Clicca qui!

Cosa è indicato sul quadrante del contatore dell'acqua?

Sul quadrante del contatore, oltre al consumo, vengono indicati i parametri per il corretto funzionamento: pressione, portata e termperatura. In genere i contatori domestici per l'acqua fredda hanno una temperatura massima di 30 °C, mentre per quelli impiegati per l'acqua calda è pari a 90 °C. La pressione nominale di funzionamento, mostrata sul quadrante con la sigla PN, è di solito di 16 bar. Riguardo la portata a volte è indicata quella nominale, con Qn mentre in altri casi la portata massima, con Q 3 o Q max.

Oltre a questi dati è sempre presente anche il numero di matricola del contatore, utile per operazioni come la voltura o il subentro del contratto. La matricola è indicata nella parte alta del quadrante oppure vicino al codice a barre.

Fai fare un check-up alla tua bolletta luce e gas!

...

Dove si trova il contatore dell'acqua?

Il contatore viene montato direttamente sulla conduttura, l'attacco inferiore viene collegato al tubo proveniente dall'acquedotto mentre quello superiore viene collegato alla valvola dell'impianto domestico. Questa è la valvola generale della casa che serve a chiudere il flusso dell'acqua per evitare problemi quando siamo fuori casa o per effettuare dei lavori sull'impianto.

Non trovi il contatore dell'acqua?La posizione del contatore dell'acqua non è così scontata, può essere all'interno del fabbricato in un locale tecnico idoneo oppure all'esterno in una nicchia o pozzetto.

In ogni caso il contatore dovrà essere facilmente accessibile, per il controllo, la manutenzione e la lettura dello stesso. La collocazione può avvenire:

  • in una nicchia sul muro perimetrale con sportello metallico
  • in un apposito vano tecnico
  • nel sottoscala comune
  • in garage
  • in un pozzetto vicino al confine della proprietà
...

Negli appartamenti in condominio viene installato un contatore principale dal gestore, che misura il consumo totale del palazzo e poi i singoli contatori delle utenze. Questi in genere si trovano tutti insieme in un vano adatto e ognuno ha l'indicazione dell'interno a cui si riferisce per identificarli. 
Di norma la somma dei valori dei singoli contatori deve essere pari al consumo riportato sul contatore generale, a meno di piccole differenze dovute alle tolleranze.

Sai che esiste un bonus idrico? Il Bonus acqua è un’agevolazione fiscale, voluta dal Ministro dell’Ambiente e gestita direttamente dai comuni, che prevede agevolazioni sulle bollette idriche per le famiglie in situazioni di disagio economico.

Chi chiamare per l'installazione del contatore dell'acqua?

Il contatore dell'acqua viene installato dalla società che gestisce il servizio idrico nella tua zona.

Per far eseguire l'installazione dovrai richiedere un nuovo allacciamento e pagarne i relativi costi. Il contatore è fornito e sigillato dal gestore e rimane di sua proprietà: la manomissione eventuale di un sigillo è sanzionata per legge.

Ti trasferisci in una nuova casa?
...

Cerchi un imbianchino?
Ricevi un preventivo gratuitoClicca qui!

I contatori dell'acqua sono sempre omologati secondo direttive CEE oppure con l'ultima Direttiva MID (2004/22/CE del 31/03/2004) o con altre normative internazionali ISO. Tuttavia, come tutti gli apparecchi di misura, i contatori devono essere appositamente calibrati. Una volta installato e verificato il contatore dovrebbe essere verificato nuovamente per legge. In Italia il Decreto n.155 del 30 Ottobre 2013 stabilisce che i contatori d’acqua meccanici devono essere riverificati entro 10 anni dall'installazione.

Il contatore dell'acqua è rotto, chi contattare?

Il malfunzionamento del contatore deve sempre essere rilevato dal gestore, in quanto è la società responsabile che dovrebbe verificare e controllare periodicamente il corretto funzionamento e la precisione dello strumento.

Nel caso in cui l'utente si accorga che il contatore è rotto o bloccato, oppure perde è necessario contattare il gestore il prima possibile.

Sulla bolletta dell'acqua è indicato il numero verde che puoi chiamare per far intervenire un tecnico. Il gestore è il proprietario del contatore e si occupa quindi della sua manutenzione e dell'eventuale sostituzione che sarà a suo carico.