Tu sei qui

Come cambiare intestatario della bolletta dell'acqua?

Stai traslocando in una nuova casa e vuoi intestarti il contratto dell’acqua? Se il contatore idrico è presente nell’abitazione ed è attivo con un regolare contratto di fornitura, dovrai fare una voltura.

Chi contattare per la voltura del contatore dell'acqua?

Se hai appena acquistato una casa o ti sei trasferito da poco in una nuova attività commerciale e il contatore dell’acqua è attivo a nome di un altro intestatario, dovrai rivolgerti al gestore idrico e richiedere una voltura.

A differenza della luce e del gas, ad ogni comune corrisponde una sola società che si occupa del servizio idrico: quindi, una volta capito quale fornitore gestisce la rete idrica nella tua zona, dovrai contattarlo e chiedere un cambio di nominativo sul contratto. Per metterti in contatto con il gestore idrico ci sono diversi canali, tra cui:

  • Numero verde gratuito
  • Tramite fax oppure per email
  • Sportello presente sul territorio

Tempistiche e costi per la voltura del contatore dell’acqua

I costi relativi al cambio di nominativo sulla bolletta dell’acqua sono a carico del nuovo inquilino e sono costituiti da due voci:

  1. 27,28€ più IVA per i diritti di amministrazione
  2. Spesa per la lettura del contatore (circa 40€), solo nel caso in cui il cliente non comunichi l’autolettura

Alcuni gestori idrici applicano un deposito cauzionale ai clienti che scelgono il bollettino postale come metodo di pagamento: questo viene poi restituito al momento della chiusura del contratto o nel caso in cui il cliente scelga in un secondo momento l’addebito su conto corrente bancario.

Serve una mano con il trasloco?
...
Confronta gratis 5 preventivi di ditte di trasloco.
Non affidarti al primo che capita. Clicca sull'immagine!

La richiesta della voltura dell'acqua è ritenuta approvata solo dopo che il richiedente ha ricevuto una copia del contratto e la voltura avviene entro 5 giorni lavorativi dal recapito della documentazione.

Quali documenti servono per una voltura del contatore dell’acqua?

Una volta che hai capito chi è il fornitore dell’utenza idrica con cui il contatore è attivo, dovrai contattarlo e comunicare i seguenti dati, necessari per cambiare il nominativo sulla bolletta dell’acqua:

  • Dati anagrafici dell’attuale intestatario
  • Dati anagrafici della persona che si vuole intestare il contratto
  • Documento d’identità valido del nuovo intestatario
  • Dati relativi all’utenza idrica
  • Indirizzo di fornitura
  • Lettura del contatore
  • Destinazione d’uso: se si tratta di un’azienda, infatti, dovrai comunicare anche la P.IVA e la visura camerale
  • Modulo per la richiesta di voltura (qui trovi l'esempio della società idrica Garda Uno Spa)

E PER LUCE E GAS COME FUNZIONA? Se i contatori di energia elettrica e gas sono attivi con un regolare contratto di fornitura, dovrai fare richiesta di voltura al fornitore. Visita il nostro articolo dedicato e scopri i costi e le tempistiche legate al cambio di nominativo sulle bollette della luce e del gas.

Come riattivare il contatore dell’acqua?

acquedotto

Il contatore non è attivo?

Se invece il contatore è presente ma non è più attivo, dovrai richiedere al gestore idrico un nuovo contratto di fornitura a tuo nome, affrontando i relativi costi. Dovrai prima di tutto informarti su quale società si occupa del servizio idrico nella tua zona e richiedere quindi il subentro del contatore dell’acqua.

Prima di richiedere la riattivazione, però, informati sulla situazione del contatore e verifica che sia stata data una regolare disdetta da parte dell'inquilino precedente e non si tratti di una chiusura per morosità.

Per fare richiesta di subentro, dovrai presentare i tuoi dati anagrafici, oltre ai dati relativi al contatore dell'acqua e all'indirizzo di fornitura. Dovrai fornire anche il tuo codice IBAN se scegli come metodo di pagamento delle fatture la domiciliazione su conto corrente bancario e un indirizzo email, se richiedi la ricezione delle bollette in formato online.

Vuoi maggiori informazioni sulla fornitura idrica? Leggi i nostri articoli dedicati all'utenza dell'acqua.

Commenti