Tu sei qui

Info su luce e/o gas

010.848.01.61

Come fare l'autolettura del contatore dell'acqua?

Ti è arrivata una bolletta esagerata di conguaglio dell'acqua?
L'autolettura del contatore dell'acqua è fondamentale per evitare questi addebiti elevati, calcolati nelle bollette di conguaglio a volte dopo moltissimo tempo. Scopri come leggere il contatore dell'acqua, quando fare l'autolettura e a chi inviarla.

autolettura contatore acqua

La lettura del contatore dell'acqua

Nel periodo tra una lettura del contatore e l'altra del gestore, la fatturazione avviene in base a consumi presunti, basati su dati storici del cliente. L'addebito ricevuto può essere superiore oppure inferiore all'effettivo consumo e la differenza sarà accreditata o addebitata in una successiva bolletta di conguaglio.
Se il periodo di tempo è molto lungo o la stima è bassa, la bolletta di conguaglio arriva a cifre eccessive.

L'autolettura è la procedura attraverso la quale il cliente rileva e comunica i propri consumi autonomamente. In questo modo le bollette di conguaglio vengono eliminate ed il cliente paga subito solo quello che realmente ha consumato.

Ti consigliamo di effettuare regolarmente l'autolettura del contatore dell'acqua, soprattutto se il contatore è dentro proprietà privata e quindi non leggibile in tua assenza!


Come fare la lettura del contatore dell'acqua?

Hai appena fatto il subentro del contratto dell'acqua nella tua nuova casa. Sappi che il contatore dell'acqua, installato dal gestore del servizio idrico, che troverai nel nuovo appartamento può essere di vari modelli in base a quando è stato installato. In Italia esistono principalmente due tipi di contatori dell'acqua, che si differenziano per ciò che viene mostrato nel quadrante:

  1. Contatore a lettura diretta, più moderni
    Questo tipo di contatore riporta i metri cubi consumati con dei rulli numeratori, con i decimali, che corrispondono ai numeri dopo la virgola, a volte segnati in rosso sempre nei numeri oppure, indicati con delle lancette poste sotto, come nell'immagine qui sotto
  2. Contatore a lancette
    In questo caso ci sono delle piccole lancette che puntano i numeri, quelle nere sono i numeri interi e le altre rosse rappresentano i decimali
lettura contatore acqua

Le 2 tipologie di contatori dell'acqua

Per la lettura del contatore dell'acqua devi prendere solo i numeri interi, ossia quelli neri.

Come leggere il contatore a lancette?

La lettura del contatore con le lancette si esegue in senso orario, da sinistra verso destra, come puoi vedere dalla freccia nell'immagine qui sopra. La prima lancetta mostra le migliaia e sotto al cerchio c'è l'indicazione x1000, poi a seguire le centinaia con x100, le decine con x10 ed infine i metri cubi con x1m3.
Quasi sempre la lancetta è posizionata tra due numeri, ad esempio tra il 2 e il 3, in questo caso il numero corretto per la lettura sarà quello inferiore, il 2.

Quanti litri ci sono in 1 metro cubo?Un metro cubo di acqua corrisponde a 1000 litri, quindi 0,001 metri cubi sono un litro.

Con la lettura periodica, oltre ad allineare la bolletta ai consumi reali, puoi controllare i tuoi consumi, verificando la presenza di eventuali perdite agli impianti interni.
Se trovi il contatore illegibile oppure danneggiato o ghiacciato, contatta subito il gestore della rete idrice per richiederne la sostituzione.

Controlla la tua bolletta luce e gas

...

Come e quando comunicare la lettura del contatore dell'acqua?

Per i recapiti del tuo gestore prendi una bolletta dell'acqua dove ci saranno tutte le indicazioni utili in merito all'autolettura. Il consumatore può inviare l'autolettura al suo gestore attraverso una delle seguenti modalità:

  • via telefono
  • via SMS
  • recandosi presso uno sportello sul territorio
  • tramite web-chat
  • accedendo allo sportello online

Quando contatti il tuo gestore tieni a portata di mano il numero utente/codice cliente che trovi nella bolletta, sarà necessario per l'identificazione.

Puoi inviare l'autolettura dell'acqua nel periodo utile indicato in bolletta, per essere valida ai fini della fatturazione. La lettura può essere fornita anche fuori da tale periodo, in base alle proprie esigenze, ma in questo caso non è garantito che nella bolletta successiva venga presa in considerazione. 
Il gestore dell'acqua è obbligato a conservare i dati di misura per un periodo di 5 anni, affinché si possano utilizzare per eventuali verifiche.

Sai che esiste un bonus idrico? Il Bonus acqua è un’agevolazione fiscale, voluta dal Ministro dell’Ambiente e gestita direttamente dai comuni, che prevede agevolazioni sulle bollette idriche per le famiglie in situazioni di disagio economico.

Novità per la lettura del contatore dell'acqua dal 2017

L'Autorità ha introdotto alcune novità nel settore idrico, per uniformare le procedure a livello nazionale e per garantire agli utenti più certezza nella determinazione dei consumi. La Delibera in questione è la 218/2016/R/idr del 5 maggio 2016, che diventerà operativa da gennaio 2017.

Da gennaio 2017 il gestore del servizio idrico dovrà effettuare la lettura almeno due volte all'anno.

La lettura più frequente migliorerà la fatturazione che viene allineata ai consumi reali del cliente. Per il gestore sarà obbligatorio reiterare il tentativo di lettura se per due volte consecutive non fosse andato a buon fine e se non vi fosse alcuna autolettura disponibile.
In caso di nuova attivazione la prima lettura del contatore dovrà essere effettuata entro sei mesi dalla data di inizio fornitura. Inoltre ci sarà l'obbligo di garantire l'installazione e il corretto funzionamento dei contatori.

Commenti